Fave

fave_zuccarella_07

LE BONTÀ DA SGRANARE.

Zuccarella – Fattorie Ortofrutticole produce fave della varietà Reina Mora sia in campo che sotto tunnel. La pianta è vigorosa e molto produttiva con baccelli lunghi 23-25 cm con 6-7 grani. È una varietà dal ciclo molto precoce. Grano secco di color violetto e di media grossezza. Disponibile da dicembre a marzo.

PROPRIETÀ DELLE FAVE
fave_zuccarella_05
Le fave fresche sono fra i legumi meno calorici (circa 40 calorie per 100 g) e sono costituite per l’84% da acqua. Sono ricche di proteine (5,2 g), fibre (5 g) e sali minerali quali: potassio (200 mg), ferro (1,7 mg), fosforo (93 mg), calcio (21 mg) e sodio (16 mg) mentre le vitamine in esse contenute sono: la vitamina A (10 mcg), le vitamine del gruppo B, la vitamina C (33 mg) e la vitamina E. contengono inoltre un aminoacido chiamato L-dopa che contribuisce ad alzare la quantità di dopamina presente nel cervello. Svolgono azione energizzante, tonica e diuretica oltre che lassativa grazie alle fibre in esse contenute. Sono indicate nel caso di infezioni dell’apparato urinario, nelle calcolosi, nei soggetti debilitati e nei casi di affaticamento fisico e mentale.

COME CONSERVARLE

zuccarella_fave_04

 

PROVERBIO
Prendere 2 piccioni con una fava

È un proverbio usato per esaltare la bravura di chi riesce a conseguire, in un colpo solo, due risultati favorevoli. L’espressione deriva probabilmente da un metodo di caccia al piccione che prevedeva l’uso di un filo a un’estremità del quale era legata una grossa fava secca. Una volta inghiottita l’esca il piccione non era più in grado di espellerla, proprio come il pesce che abbocca all’amo.

Non è un vero picnic se non ci sono le fave con il pecorino!

Filly_zuccarella_fave1
ATTENZIONE
Il consumo di fave potrebbe scatenare reazioni allergiche. Questo legume non deve essere consumato contestualmente a farmaci inibitori delle monoamminoossidasi (MAO) e dai G6PD-carenti (soggetti fabici).

RICETTA
Fettuccine con fave, cacio e pepe (per 2 persone)

zuccarella_fave_01

Scolale e falle raffreddare sotto l’acqua corrente. Cuoci in abbondante acqua bollente salata le fettuccine, scolale al dente tenendo da parte 2 mestoli di acqua di cottura. In una ciotola versa le fettuccine ancora gocciolanti, aggiungi 1 mestolo di acqua di cottura, il pecorino grattugiato e mescola bene. Unisci quindi il pepe macinato secondo i gusti e le fave e manteca con cura fino a quando l’amido della pasta legherà il tutto e le fettuccine risulteranno cremose. Se necessario aggiungi un po’ d’acqua di cottura.